Il forum rende omaggio a CHIARA RICCI nota scrittrice
Il forum rende omaggio a CHIARA RICCI nota scrittrice

Qui anche I LIBRI di BRUNO COTRONEI
 
IndiceIndice  PortalePortale  RegistratiRegistrati  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  
ORA IL LINK DEL FORUM E': http://brunocotronei.forumattivo.com !

Condividi | 
 

 Una casa di carta per i più poveri, ma non solo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Lun Ago 03, 2009 6:22 pm

L'idea è seducente : costruire delle case di carta per garantire un tetto alle popolazioni del Terzo mondo. Un progetto che sarà presto realtà grazie alla produzione in serie di queste abitazioni da 6'000 franchi. Ma la società svizzera che le produce guarda già più lontano.

Gerd Niemöller ha una visione. Davanti ai suoi occhi si estende un campo profughi costruito con case di carta. «Vogliamo creare una struttura nei paesi in via di sviluppo che permetta ai più poveri, che oggi non hanno un alloggio, di condurre una vita indipendente, in una casa propria, con un ambiente salutare e rispettoso dell'ambiente», racconta l'ingegnere tedesco Gerd Niemöller.

Una cucina, due camere da letto, una doccia e un luogo per la macellazione: così si presenta il modello di casa da 34 metri quadrati per l'Africa o altri paesi in via di sviluppo.

Le pareti sono collegate da due pannelli con sezioni esagonali a "nido d'ape" che abbinano robustezza e leggerezza. Un brevetto che la società di Niemöller, The Wall AG con sede a Sciaffusa, ha deciso di chiamare proprio "SwissCell".

Il principio delle celle simili a un alveare è utilizzato in diversi settori, come spiega Niemöller. «Con questa tecnica vengono costruiti già da tempo aeroplani e satelliti. Finora però non erano accessibili e per questo mi sono dato da fare per sviluppare un nuovo modello, ad alto rendimento e a prezzo di mercato».
Una struttura stabile e leggera

Grazie a questa struttura esagonale, le pareti in resina impregnate di cellulosa diventano incredibilmente stabili, leggere e isolanti. «Questi pannelli riescono a sorreggere fino a 200 tonnellate il metro quadrato. È un concetto di carta del tutto diverso da quello tradizionale...».

In realtà bisognerebbe parlare di un vero e proprio castello in aria più che di una casa di carta: «Il 90% circa dell'abitazione consiste infatti in aria e funziona proprio perché questa struttura a nido d'ape è estremamente solida».

Grazie a un apposito trattamento, questo materiale è perfettamente resistente anche al fuoco, al vento e all'acqua. Senza contare il rispetto dei criteri ambientali: questa «casa-Africa viene chiamata anche la casa-piroga, spiega Niemöller, perche basta un misero alberello per costruirne una».
Una produzione locale

La chiave del successo sta anche nel fatto che queste case potranno essere prodotte sul posto, nel giro di poche settimane, con macchine e materiali forniti dalla società svizzera.

«La produzione in serie di queste attrezzature automatiche inizierà nell'ultimo trimestre dell'anno. Fino ad allora, saranno messe a punto le ultime imperfezioni», precisa l'inventore.
fonte:swissinfo


Torna in alto Andare in basso
Bruno
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3068
Data d'iscrizione : 27.10.08
Località : Napoli
Personalized field :

MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Lun Ago 03, 2009 6:33 pm

La cosa è molto interessante, ma laddove dice: "«Questi pannelli riescono a sorreggere fino a 200 tonnellate il metro quadrato. È un concetto di carta del tutto diverso da quello tradizionale...»
mi sembra una colossale bufala o un semplice refuso.

Bruno
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Lun Ago 03, 2009 9:28 pm

Mah, sai Bruno gli svizzeri tedeschi sono talmente su di un binario che non credo si tratti di una bufala! Staremo a vedere come andrà a finire ih ih
Torna in alto Andare in basso
Bruno
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3068
Data d'iscrizione : 27.10.08
Località : Napoli
Personalized field :

MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Mar Ago 04, 2009 11:34 am

Allora, Yoah, si tratta di un refuso perchè "sorreggere 200 tonnellate al metro quadrato" è davvero enorme!

Bruno
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Mar Ago 04, 2009 12:52 pm

Mio marito la pensa esattamente come te!!!
Mi fa: " lo pensa Bruno che è un ingeniere, chi meglio di lui sa fare i calcoli....., soddisfatto e sorridente mi ha lasciata con le mie convinzioni che, a suo modo di vedere sono assurde !!!!!
Torna in alto Andare in basso
Bruno
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3068
Data d'iscrizione : 27.10.08
Località : Napoli
Personalized field :

MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Mar Ago 04, 2009 12:59 pm

Una stretta di mano a tuo marito, Yoah.

Bruno
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   Lun Ago 10, 2009 1:45 pm

Interessante la notizia, solo che spero si tratti di carta riciclata, altrimenti non avrebbe senso, basterebbe utilizzare direttamente il legno.
Ma a parte questo, mi associo al commento di Bruno. Forse chi ha trascritto il testo originale ha dimenticato di inserire la virgola ed invece di scrivere 2.00 tonellate ha scritto 200 tonnellate.
Il sovraccarico accidentale di un solaio, in caso di massimo affollamento, è di mezza tonnellata (500kg) al mq, a questo va aggiunto il peso del solaio stesso che dipende dal materiale impiegato.
Da una tonnellata per arrivare a 200 tonnellate... ce ne passa!!!!
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Una casa di carta per i più poveri, ma non solo   

Torna in alto Andare in basso
 
Una casa di carta per i più poveri, ma non solo
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La vicina di casa ideale:vickigenfan
» La mengonian carta astrale
» [U2&US] U2: una specie di ritorno a casa...
» PINK FLOYD
» "Acquarello" (Toquinho) e "Un Cuore" (L. Pizzolante)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il forum rende omaggio a CHIARA RICCI nota scrittrice :: ARCHITETTURA-
Andare verso: